Camera di Commercio di Ferrara
Tu sei qui: Portale Urp Sala Stampa Comunicati Stampa 2023 Comunicati Stampa Comunicato Stampa FERA n. 42 - 21 novembre 2023

bottone_imprese_senza_pec

bottone_cancellaz.png

Supporto-Specialistico

Infogrammi interattivi della Camera di Commercio di Ferrara

Linea Amica

 
Azioni sul documento

Comunicato Stampa FERA n. 42 - 21 novembre 2023

— archiviato sotto:
ultima modifica 24/11/2023 14:26

Taccuino della Biodiversità del Parco del Delta del Po - L'opera editoriale di Andrea Ambrogio, tra i più noti illustratori naturalisti italiani, presentata in Camera di commercio

Scarica il formato pdf »

 

Nuova iniziativa editoriale firmata Parco del Delta del Po dell’Emilia Romagna.

Si tratta del Taccuino della Biodiversità – viaggio nella natura del Delta del Po attraverso 25 specie guida realizzato da Andrea Ambrogio, illustratore naturalistico piacentino.

Sarà la Camera di Commercio di Ferrara e Ravenna, ad accogliere nelle sue sedi più rappresentative, la presentazione del Taccuino: a Ravenna, martedì 21 novembre, e il martedì successivo, 28 novembre a Ferrara.

L'appuntamento a Ravenna, martedì 21, fissato alle ore 9,30 presso la Sala Cavalcoli nella sede della Camera di commercio di Ferrara e Ravenna, Viale Farini 14, vedrà la partecipazione di Giorgio Guberti presidente dell’ente camerale, insieme alla presidente del Parco del Delta del Po Aida Morelli, al direttore Massimiliano Costa e all’autore Andrea Ambrogio.

"Con molto piacere ospitiamo questo evento promosso dall'Ente Parco, e di questo ringrazio la presidente Aida Morelli - sottolinea Giorgio Guberti, presidente della Camera di commercio di Ferrara e Ravenna - per presentarne le attività e in particolare questa bellissima opera editoriale che è il Taccuino della Biodiversità, realizzato da uno dei più noti illustratori naturalisti italiani, Andrea Ambrogio. Nei nostri territori il turismo e il suo indotto ricoprono un’importanza fondamentale, non solo nel variegato segmento dell’offerta balneare, ma anche in quello delle città d'arte e della cultura e del turismo naturalistico. Ritengo assolutamente strategico valorizzare lo straordinario Parco del Delta del Po, che, lo ricordo, ha ottenuto il riconoscimento a Riserva di Biosfera nell'ambito del Programma MAB UNESCO. Un’area quindi volta alla sperimentazione della sostenibilità, altro tema trasversale che ci accompagnerà nel nostro operare, e all’elaborazione di proposte che realizzino tale orientamento, a beneficio delle comunità locali".

La presidente del Parco del Delta del Po Aida Morelli annota: “Perché abbiamo deciso di realizzare “Il taccuino della biodiversità”? Ogni appassionato che ami la natura, dal più giovane al più esperto, ne ha avuto sicuramente avuto uno tra le mani: ha preso appunti, ha segnato specie e date, evidenziato condizioni di avvistamento e di osservazione in occasione delle sue passeggiate” e spiega “i disegni di Andrea Ambrogio costituiscono un esempio virtuoso, testimonianza e frutto delle emozioni che scaturiscono dall’osservazione delle varie forme di vita negli ambienti naturali. Il Parco del Delta del Po, con la molteplicità dei suoi habitat e delle specie che lo popolano, è sicuramente il luogo adatto per creare relazioni con essi e per esplorare le nostre risposte sensoriali alla natura e ciò che significa interagire con essa”.

 

Il Taccuino della Biodiversità

Il “taccuino della biodiversità” tratta 25 specie “guida” rappresentative del territorio del Parco del Delta del Po dell’Emilia Romagna e intende attrarre l’attenzione e la curiosità del pubblico sullo straordinario valore naturalistico di questo territorio attraverso “testimoni” d’eccezione rappresentati sia dalle specie endemiche, che non si trovano da nessun’altra parte del mondo, e da specie particolarmente concentrate nel Parco, vere e proprie “bandiere”.

Il territorio del Delta del Po è ricchissimo di specie endemiche, minacciate e presenta alcuni popolamenti, in particolare di uccelli, rappresentativi a livello mondiale. Conoscere e presentare questa ricchezza di vita è importante per conservarla attivamente e per enfatizzare il valore culturale di questo territorio, contribuendo alla costruzione di quel “senso di appartenenza” a un territorio speciale MAB Unesco.

Per ogni specie è fornito un quadro generale introduttivo sulla sua distribuzione, sull’importanza conservazionistica dell’area del Parco del Delta in merito alla tutela della specie e una breve descrizione della sua ecologia. La trattazione di ogni specie avviene principalmente sulla base di spunti, osservazioni e approfondimenti, compiuti durante le uscite "sul campo", attraverso schizzi, disegni e acquarelli realizzati in gran parte dal vero. Ai disegni si accompagnano note di campo e riflessioni che approfondiscono particolari aspetti naturalistici della specie con un approccio che ricorda il taccuino di un naturalista. Per ogni specie è valutato l’inserimento anche di altre specie che condividono il medesimo habitat con la specie guida al fine di fornire un quadro più ricco e articolato sulla biodiversità complessiva del Parco.

In definitiva l'argomento è trattato ricercando un equilibrio tra la componente artistica e quella naturalistica, con alterne concessioni ai due approcci al fine di coniugare gli aspetti emozionali e naturalistici con una imprescindibile attenzione alla correttezza delle informazioni.

 

Elenco delle specie trattate:

Piante: Fiordaliso di Tommasini - Centaurea tommasini, Malvone di palude - Kosteletzkya pentacarpos, Campanelle maggiori - Leucojum aestivum, Ninfea bianca - Nymphaea alba, Salicornia veneta -Salicornia veneta.

Pesci: Storione cobice - Acipenser naccarii , Anguilla - Anguilla anguilla, Ghiozzetto di laguna - Knipowitschia panizzae, Triotto - Rutilus aula.

Anfibi: Pelobate fosco - Pelobates fuscus, Rana di Lataste - Rana latastei

Rettili: Tartaruga marina - Caretta caretta, Testuggine europea - Emys orbicularis

Uccelli: Moretta tabaccata - Aythya nyroca , Fratino - Charadrius alexandrinus, Garzetta - Egretta garzetta, Airone rosso – Ardea purpurea, Gabbiano corallino - Ichthyaetus melanocephalus, Marangone minore - Microcarbo pygmaeus , Fenicottero - Phoenicopterus roseus, Spatola - Platalea leucorodia, Avocetta - Recurvirostra avosetta, Fraticello - Sternula albifrons

Mammiferi: Lupo - Canis lupus, Cervo - Cervus elaphus

 

Andrea Ambrogio

Andrea Ambrogio e un illustratore naturalistico piacentino Le tecniche espressive che predilige sono l’acquarello e il disegno con grafite e colori ma anche tempera. Collabora con Riserve Naturali, Parchi Nazionali e Regionali e con case editrici italiane ed internazionali per i quali ha pubblicato e realizzato numerosi libri e illustrazioni di tema naturalistico. Già autore di taccuini naturalistici per alcuni Parchi Regionali della Regione Emilia-Romagna ha collaborato con Musei di Storia Naturale e numerose riviste di settore come Oasis, Airone e La Salamandre.

 

ENTE DI GESTIONE PER I PARCHI E LA BIODIVERSITÀ – DELTA DEL PO
C.so Mazzini, 200 - 44022 Comacchio (FE) Italia
Tel. +39 0533 314003Fax +39 0533 318007

« maggio 2024 »
maggio
lumamegivesado
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031

Consultazione atti depositati dagli agenti di riscossione

Questionario

Segnalazione pubblicazioni non conformi

 
Standard

Powered by Plone ®

Camera di Commercio

I dati di fatturazione sono quelli della nuova Camera di commercio Industria Artigianato Agricoltura di Ferrara e Ravenna

C.F. e Partita Iva 02608840399
Codice IPA UFAV18
Tel. 0532/783.711
Posta Elettronica Certificata
cciaa@pec.fera.camcom.it