Camera di Commercio di Ferrara
Tu sei qui: Portale Urp Sala Stampa Comunicati Stampa 2012 Comunicati Stampa Comunicato Stampa n. 85 - 23 ottobre 2012

bottone_imprese_senza_pec

bottone_cancellaz.png

Supporto-Specialistico

Infogrammi interattivi della Camera di Commercio di Ferrara

Linea Amica

 
Azioni sul documento

Comunicato Stampa n. 85 - 23 ottobre 2012

— archiviato sotto:
ultima modifica 23/10/2012 10:05

PER IL SOSTEGNO ALLE IMPRESE UN IMPEGNO DI 3 MILIONI e 600 MILA EURO - CREDITO, INNOVAZIONE, OCCUPAZIONE, INTERNAZIONALIZZAZIONE E TURISMO: QUESTE LE LINEE GUIDA APPROVATE DAL CONSIGLIO DELLA CAMERA DI COMMERCIO PER IL 2013 Roncarati: “Continueremo a sostenere le imprese colpite dal sisma”

Puntare sullimprenditorialità diffusa e sui giovani, favorire l’internazionalizzazione delle imprese, fare della semplificazione e della giustizia alternativa una leva per lo sviluppo, diffondere le reti d’impresa, rafforzare la patrimonializzazione dei Confidi, accelerare sull’innovazione, favorire la legalità: seguendo queste parole d’ordine imposte dall’esigenza di sempre maggiore competitività, il Consiglio della Camera di Commercio di Ferrara ha approvato, ieri mattina (23 ottobre), il Piano di interventi per il 2013.

Oggi più che maiha sottolineato Carlo Alberto Roncarati, presidente della Camera di Commercio di Ferrara - gli imprenditori sono i costruttori del futuro. Ciò nonostante, in Italia ancora sopravvivono inaccettabili pregiudizi. Spesso limprenditore è visto con sospetto, se non con ostilità, mentre andrebbe sostenuto e favorito, perché solo dallimpresa vengono il lavoro, lo sviluppo, il benessere. Lo testimonia - ha proseguito Roncarati - quanto sta accadendo in Emilia. Intere comunità, colpite dal terremoto, si sono strette intorno al proprio tessuto produttivo per farlo ripartire al più presto. A qualunque costo, imprenditori e lavoratori uniti nello stesso sforzo per continuare a produrre sul territorio e a non disperdere competenze professionali preziose. Tanto da spingere chi ha un capannone ancora in piedi a ospitare le lavorazioni di chi, il giorno prima, era un concorrente. Econ questo spiritoha concluso il presidente della Camera di Commercio - che proseguiremo, nel 2013, a sostenere le imprese ferite dal sisma per accompagnarle, assieme alle associazioni di categoria, sulla via della ricostruzione”.

I principali interventi della Camera di Commercio per il 2013

Per i progetti di sviluppo delle imprese ferraresi, la Camera di Commercio ha stanziato dunque, per il 2012, 3 milioni e 600 mila euro. Misure, quelle adottate dall’Ente camerale, che guardano tutte alla crescita e allo sviluppo.

Scorrendo nel dettaglio le singole voci del Piano degli interventi, si scopre, ad esempio, che per favorire l’accesso al credito la Camera di Commercio estense metterà a disposizione un finanziamento di 1.000.000 di euro prioritariamente volto ad aumentare, in collaborazione con i Consorzi e le Cooperative di garanzia fidi, le garanzie e, con esse, le possibilità delle imprese di ottenere gli affidamenti dagli istituti di credito, nonché ad abbattere il costo del denaro per le attività correnti. Per il sostegno ai processi di innovazione (tecnologica, gestionale ed organizzativa) per la competitività delle imprese, realizzati in collaborazione con l’Associazione per l’Innovazione ed i più avanzati Centri di ricerca, sono stati stanziati 410.000 euro, con una particolare attenzione alle Reti dimpresa. Proseguirà, poi, senza sosta lo sforzo straordinario, avviato nel 2011, a sostegno dell’occupazione giovanile (300.000 euro) e della nascita di nuove imprese (200.000 euro).

Continuerà il sostegno diretto (500.000 euro) alle imprese colpite dal terremoto per far fronte alle necessità della ricostruzione, per lanticipo dei crediti scaduti nei confronti della Pubblica amministrazione e per l'erogazione di contributi a fondo perduto.

Stanziati, inoltre, a supporto del turismo e delle azioni di marketing territoriale 370.000 euro, che la Camera di Commercio prevede di investire in particolare su iniziative per la commercializzazione del “prodotto turistico” ferrarese e la qualificazione dell’offerta. Così come pure grande attenzione sarà riservata alle manifestazioni ormai consolidate come i Festival delle mongolfiere e degli artisti di strada, il Palio della città di Ferrara, la MilleMiglia, il Carnevale di Cento e la Fiera del Birdwatching e del turismo naturalistico.

In continuità con l’attività degli ultimi anni, grande attenzione la Camera di Commercio riserverà pure ai progetti ed alle azioni legati agli scambi commerciali con l’estero: lo stanziamento per l’internazionalizzazione, infatti, è pari a 400.000 euro. Il Consiglio camerale, su proposta della Giunta, ha stanziato, inoltre, 30.000 euro per la lotta allabusivismo e alla contraffazione commerciale, 50.000 euro per la promozione della mediazione, dell’arbitrato e del controllo della presenza di clausole vessatorie nei contratti e 100.000 euro per progetti di semplificazione amministrativa a supporto delle attività promosse dai giovani imprenditori e dal Comitato per limprenditoria femminile.

 Imprese, 83 in più tra luglio e settembre (+0,2%)

In sofferenza artigiani e PMI manifatturiere

Tengono commercio, turismo e servizi alle imprese

 A dispetto di una crisi sempre più dura, il trimestre estivo ha fatto registrare l’iscrizione di 426 nuove imprese e la cessazione di 343 imprese, con un saldo positivo di 83 unità, corrispondente ad un tasso di crescita trimestrale dello stock delle imprese pari allo 0,22% (+0,16% l’anno scorso). La variazione, fa sapere la Camera di Commercio, è il risultato di un volume di iscrizioni in leggero aumento nel terzo trimestre dell’anno (34 in più rispetto allo stesso periodo de 2011), ma anche di un numero di cessazioni in crescita (10 in più del trimestre luglio-settembre del 2011), che, in ogni caso, non raggiungono i valori del 2009. Le notizie peggiori vengono dall’artigianato, che registra una crescita negativa nel trimestre estivo: 23 le imprese che mancano all’appello, pari ad una riduzione dello stock del -0,24% rispetto a fine giugno.

 TOTALE IMPRESE – III trimestre 2012 

 

PROVINCE

Stock al 30-09-2012

Saldo III trim. 2012

Tasso di crescita III trim. 2012

Tasso di crescita III trim. 2011

1

NAPOLI

269.851

2.316

0,87%

0,46%

2

PALERMO

99.492

482

0,49%

0,29%

3

SALERNO

121.279

583

0,48%

0,56%

30

MODENA

75.581

214

0,28%

0,40%

40

PIACENZA

31.492

76

0,24%

0,27%

52

FERRARA

37.366

83

0,22%

0,16%

56

REGGIO EMILIA

57.285

126

0,22%

0,41%

58

PARMA

47.532

104

0,22%

0,32%

64

BOLOGNA

97.593

191

0,20%

0,30%

87

RAVENNA

41.958

28

0,07%

0,20%

91

RIMINI

41.170

9

0,02%

0,29%

92

FORLI'-CESENA

44.557

8

0,02%

0,09%

103

VERBANO C.O.

13.899

-9

-0,06%

0,22%

104

LODI

17.719

-19

-0,11%

0,01%

105

VENEZIA

78.753

-705

-0,89%

0,26%

106

ITALIA

6.104.206

14.509

0,24%

0,32%

 Fonte: Osservatorio delleconomia della Camera di Commercio di Ferrara su dati InfoCamere

  

Riferimento per i Media:
Camera di Commercio di Ferrara
Ufficio Stampa E-mail: stampa@fe.camcom.it Tel: 0532 783802 - 903

« maggio 2024 »
maggio
lumamegivesado
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031

Consultazione atti depositati dagli agenti di riscossione

Questionario

Segnalazione pubblicazioni non conformi

 
Standard

Powered by Plone ®

Camera di Commercio

I dati di fatturazione sono quelli della nuova Camera di commercio Industria Artigianato Agricoltura di Ferrara e Ravenna

C.F. e Partita Iva 02608840399
Codice IPA UFAV18
Tel. 0532/783.711
Posta Elettronica Certificata
cciaa@pec.fera.camcom.it