Camera di Commercio di Ferrara
Tu sei qui: Portale Promozione Contributi e Finanziamenti Avviso pubblico n. 2: "indennità una tantum" a sostegno delle imprese del Comune di Copparo danneggiate dell'emergenza sanitaria da Covid-19

bottone_imprese_senza_pec

bottone_cancellaz.png

Supporto-Specialistico

Infogrammi interattivi della Camera di Commercio di Ferrara

Linea Amica

 
Azioni sul documento

Avviso pubblico n. 2: "indennità una tantum" a sostegno delle imprese del Comune di Copparo danneggiate dell'emergenza sanitaria da Covid-19

ultima modifica 13/09/2021 10:01
3.66666666667

 

Il Comune di Copparo, in collaborazione con la Camera di commercio di Ferrara, soggetto gestore del bando, con Deliberazione della Giunta comunale n. 54 del 18 maggio 2021, ha approvato un’ulteriore misura agevolativa a sostegno delle imprese locali danneggiate a seguito dell’emergenza Covid-19, mediante l’assegnazione di contributi straordinari a fondo perduto nella forma di una “indennità una tantum”.

GRADUATORIE
Graduatoria domande ammesse e liquidate - Sessione 1
Ultima graduatoria domande ammesse e liquidate - Sessione 2

Imprese beneficiarie

Imprese aventi qualsiasi forma giuridica, con sede legale e/o unità locale operativa (con esclusione di UL qualificate come magazzino o deposito) nel territorio del comune di Copparo che, alla data del 23 febbraio 2020, svolgessero attività regolarmente autorizzata, con riferimento al codice ATECO primario o prevalente risultante da visura camerale, come da elenco di cui ai Codici ATECO riportati nell’Allegato 1 al presente avviso (come risultante dal Registro delle Imprese).

Sono escluse dalla partecipazione al presente Avviso tutte le imprese che hanno già ottenuto un contributo dal precedente Avviso pubblico aperto dal 22 al 24 febbraio 2021.

Contributo

L’indennità è corrisposta nella misura fissa di € 1.000,00 per ogni soggetto richiedente

Regime di aiuto e cumulabilità con altri aiuti

I contributi sono concessi ai sensi del “Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del COVID-19” del 19.03.2020 (G.U. del 20.03.2020) e successive modificazioni e sono cumulabili con altre agevolazioni pubbliche.

Come presentare la domanda?

  • Le domande potranno essere presentate dalle ore 10:00 del 13 luglio 2021 fino alle ore 16:00 del 4 agosto 2021;
  • La domanda di contributo è resa nella forma di dichiarazione sostitutiva di certificazione/atto di notorietà, ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000 ed è quindi soggetta alla responsabilità, anche penale, di cui agli artt. 75 e 76 dello stesso decreto in caso di dichiarazioni mendaci;
  • Il richiedente deve premunirsi di identità digitale SPID o CNS e presentare la domanda esclusivamente per via telematica, attraverso la piattaforma RESTART (https://restart.infocamere.it) le cui modalità di accesso e di utilizzo vengono illustrate di seguito. Non serve la firma digitale per accedere alla piattaforma, è sufficiente avere lo SPID o la CNS (con PIN dispositivo): per le modalità di richiesta di tali dispositivi si rinvia alla home page della piattaforma Restart.
Nei giorni precedenti l'apertura del bando l'impresa può collegarsi alla piattaforma Restart  per verificare l'accesso e compilare l'area dei dati personali.

Tutte le informazioni su dove e come ottenere la propria identità digitale SPID si trovano sul sito https://spid.gov.it/richiedi-spid.
La CNS può essere richiesta alla propria Camera di Commercio previo appuntamento al n. 0532 783719 - 729 o via mail a servizi.innovativi@fe.camcom.it o rivolgendosi ai certificatori accreditati dall'Agenzia per l'Italia Digitale

  • Gli elementi essenziali da dichiarare in sede di domanda on line (presenti sulla piattaforma di compilazione guidata) sono:
    - dati identificativi dell'impresa richiedente
    - indirizzo di Posta Elettronica Certificata PEC
    - estremi della banca e IBAN presso il quale si chiede che venga erogato il contributo.
    Non serve allegare nulla.

Come precisato dall’Agenzia delle Entrate con risposta dell’11 gennaio 2021 ad interpello inerente un bando analogo, la domanda per l’ottenimento dei ristori è esente dall’imposta di bollo. Al riguardo si veda circolare della Regione Emilia Romagna del 18 gennaio 2021.

Le informazioni contenute in questa pagina non sono esaustive, si invita, pertanto, a leggere il testo integrale del bando prima di disporre la domanda

vedi il testo di avviso pubblico »

vedi elenco codici Ateco »

vai alla piattaforma Restart »

vedi le modalità di compilazione della domanda di contributo (Guida) »
(
esemplificativa non è riferita specificatamente a questo bando)

Informazioni

Per informazioni è possibile scrivere a promozione@fe.camcom.it, descrivendo il quesito che viene posto e indicando il codice fiscale dell'impresa di riferimento

o contattare telefonicamente i seguenti numeri:
0532/783 813 Giancarla Finessi 
0532/783 777 Daniele Spadoni
0532/783 820 Manuela Sarasini
0532/783 821 Alessandra Pacetti

« giugno 2024 »
giugno
lumamegivesado
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Consultazione atti depositati dagli agenti di riscossione

Questionario

Segnalazione pubblicazioni non conformi

 
Standard

Powered by Plone ®

Camera di Commercio

I dati di fatturazione sono quelli della nuova Camera di commercio Industria Artigianato Agricoltura di Ferrara e Ravenna

C.F. e Partita Iva 02608840399
Codice IPA UFAV18
Tel. 0532/783.711
Posta Elettronica Certificata
cciaa@pec.fera.camcom.it