Camera di Commercio di Ferrara
Tu sei qui: Portale Internazionalizzazione Documenti per l'Estero Notizie Stampa in azienda dei certificati di origine e dei visti per l'estero

bottone_cancellaz.png

Supporto-Specialistico

Infogrammi interattivi della Camera di Commercio di Ferrara

Linea Amica

 
Azioni sul documento

Stampa in azienda dei certificati di origine e dei visti per l'estero

— archiviato sotto:
ultima modifica 24/05/2022 10:27

La stampa in azienda è considerata, dal 1° gennaio 2021, la procedura standard di rilascio dei certificati di origine e dei visti per l'estero. Soltanto le imprese che esercitano in via del tutto residuale l’attività di esportazione (non più di 5 richieste l'anno) sono esentate.

Stampa in azienda dei certificati di origine e dei visti per l'estero

Stampa in azienda dei certificati di origine

CHE COS'E'

La stampa in azienda è la procedura telematica che permette di stampare i certificati di origine o i visti su fattura presso la propria sede, senza dover provvedere al ritiro presso la Camera di commercio.

La Camera di commercio invierà i file da stampare con il timbro, la firma olografa e digitale del funzionario che ha provveduto al rilascio.

I file vengono inviati alla casella PEC dell'impresa e alla casella di posta elettronica indicata nel modulo di adesione.

ATTIVAZIONE

E' necessario inviare il modulo di domanda firmato digitalmente tramite  PEC all'indirizzo

protocollo@fe.legalmail.camcom.it

Per i certificati di origine è possibile scegliere se stampare su formulario tradizionale o su foglio bianco.

DOPO l'ABILITAZIONE, l'impresa procederà come di consueto alla richiesta telematica del certificato di origine e/o del visto, selezionando come modalità di ritiro: "stampa in azienda".

FORMULARIO O CARTA STANDARD?

Stampa del certificato di origine su formulario

L'impresa che opta per la stampa su formulario ufficiale dovrà:

  • dotarsi, preventivamente, dei formulari in bianco prenotando il ritiro presso la sede di Ferrara (estero@fe.camcom.it) o di Cento (cento@fe.camcom.it)
  • tenere un registro dove annotare i formulari in dotazione, la data di consegna e i relativi utilizzi
  • indicare, nella richiesta del certificato di origine, il numero di formulario che utilizzerà per la stampa e stampare esclusivamente sul formulario indicato.
    I certificati sono muniti di codici di verifica univoci e abbinati al numero di formulario: in caso di errore di stampa NON stampare su un altro formulario, ma avvisare l'ufficio che provvederà all'invio di file aggiornati.
  • Stampare solo nel numero di copie richiesto e conservare le copie residue dei formulari già utilizzati per la stampa, così come quelli sbagliati, annullati o distrutti. In caso di distruzione, avvisare immediatamente la Camera di commercio.
  • .Restituire entro 1 anno tutte le copie dei formulari  residue, sbagliate o annullate pena addebito del relativo costo all'impresa.

Stampa su foglio bianco

La stampa su foglio bianco è assolutamente comparabile con quella effettuata su modulistica tradizionale (stessi colori e layout),ed è di più semplice gestione:

  • non è necessario approvvigionarsi dei formulari, tenere il registro, conservare e restituire le copie residue o sbagliate
  • in caso di stampa errata o rottura del foglio, si può effettuare una nuova stampa in autonomia senza bisogno di attendere i nuovi file dall'ufficio.

La stampa su foglio bianco comporta, in caso di richiesta del solo originale del certificato, un costo leggermente maggiore perchè viene rilasciata automaticamente (e addebitata) anche la copia, oltre all'originale. Il costo, a partire dalla richiesta dell'originale più una o più copie, è identico a quella della stampa su formulario.

Stampa dei visti

Il visto va semplicemente stampato sul retro del documento originale, sottoscritto in modo autografo dal legale rappresentante o procuratore delegato.

REQUISITI

  • stampante a colori
  • per la stampa su foglio bianco utilizzare carta formato A4 (210 -297 mm) di tipo collata bianca per scritture con peso minimo di 64 g/m2;

Inammissiblità e revoca

  • violazioni gravi o ripetute della normativa doganale e fiscale o condanna per reati gravi in relazione all'attività economica del richiedente; così come previsto dall’art. 39 (a) del Regolamento (UE) n° 952/2013;
  • rifiuto, sospensione o revoca, nel triennio precedente, di autorizzazioni per AEO e/o Esportatore Autorizzato a causa di violazioni delle norme doganali;
  • mancato rispetto delle disposizioni normative e regolamentari nazionali e dell’Unione europea, cui il rilascio dei certificati di origine è vincolato

La Camera di commercio si riserva la facoltà di limitare l’uso della stampa in azienda al verificarsi di situazioni ed eventi che determinano il venir meno delle dichiarazioni e degli impegni sottoscritti.

Grazie all'accreditamento della Camera di commercio di Ferrara al network internazionale per la certificazione di origine, l'autenticità dei certificati emessi  dal nostro Ente può essere verificata, dopo 48 ore dall'emissione, sul sito internazionale: https://certificates.iccwbo.org/.
Dal 1^ aprile 2020, è attivo anche il Registro Nazionale dei certificati di origine, consultabile tramite QRcode o codice di sicurezza impresso sul documento.

Standard

Powered by Plone ®

Camera di Commercio

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Ferrara

C.F. e Partita Iva 00292740388
Codice IPA D0YUP8
Tel. 0532/783.711
Posta Elettronica Certificata
protocollo@fe.legalmail.camcom.it