Camera di Commercio di Ferrara
Tu sei qui: Portale Urp Sala Stampa Comunicati Stampa 2017 comunicati stampa Comunicato Stampa n. 45 - 31 agosto 2017

Supporto-Specialistico

Infogrammi interattivi della Camera di Commercio di Ferrara

Linea Amica

 
Azioni sul documento

Comunicato Stampa n. 45 - 31 agosto 2017

— archiviato sotto:
ultima modifica 11/09/2017 09:45

Govoni: “Bisogna tornare ai fondamentali, mettere da parte le false prospettive della finanza e ripartire dalle imprese, le uniche ad assicurare occupazione” “E’ DALLE IMPRESE CHE PASSA LA VIA DEL FUTURO, CON L’AUTOREVOLEZZA DEI FATTI E IL CORAGGIO DELLE IDEE” Venerdì 3 novembre il grande evento della Camera di commercio per riconoscere all’impresa il ruolo che merita. Presenti rappresentanti del Governo, delle istituzioni locali, di Unioncamere e i vertici delle associazioni delle imprese e dei lavoratori

 

Non c’è dubbio che la competitività dell’Italia (e di Ferrara) risieda soprattutto nelle imprese, nel rispetto e nella valorizzazione dei lavoratori, nella contaminazione tra valore economico e valore sociale, nella relazionalità, nella capacità delle start up di trarre vigore dai territori e dalle comunità e di trainarli nel proprio cammino verso il mondo, nelle dinamiche partecipative e nella cultura della cittadinanza, nelle consuetudini antiche che alimentano parte della sharing economy, nella fitta rete di relazioni strutturali del miglior made in Italy — tra produttori, fornitori, consumatori — alimentate e arricchite anche grazie al web e ai social network che creano nuovi ruoli.

Sarà questa una delle considerazioni del convegno “E’ dalle imprese che passa la via del futuro, con l’autorevolezza dei fatti e il coraggio delle idee”, promosso dalla Camera di commercio ed in programma venerdì 3 novembre, a cominciare dalle ore 9.30, presso la sala Conferenze dell’Ente di Largo Castello. “Bisogna tornare ai fondamentali - ha sottolineato Paolo Govoni, presidente della Camera di commercio - mettere da parte le false prospettive della finanza e ripartire dalle imprese, le uniche ad assicurare occupazione, ben sapendo il nostro anello debole dato dai giovani, dalle donne e dai lavoratori più anziani. La competizione di oggi si chiama Innovazione e Cambiamento, non può esserci innovazione senza che qualcuno un po’ folle, e forse inconsapevole, decida di correre il rischio e di investire per cambiare l’ordine delle cose. Questo individuo un po’ folle – ha concluso il presidente della Camera di commercio - uomo o donna, giovane o meno che sia, è l’imprenditore”.

Presenti all’evento della Camera di commercio rappresentanti del Governo, delle istituzioni locali, di Unioncamere nonché i vertici delle associazioni territoriali delle imprese e dei lavoratori che, partendo dai dati del Centro studi delle Camere di commercio italiane, si confronteranno su proposte concrete per far crescere l’occupazione e accompagnare le trasformazioni del tessuto imprenditoriale.

Manca infatti per la Camera di commercio una cultura a favore dell'impresa, come dimostra il Rapporto 2015 della Banca mondiale: l’Italia si posiziona al 56° posto per la facilità di fare impresa; un italiano che voglia fondare un’impresa impiega 10 giorni contro la mezza giornata necessaria per una sola procedura in Nuova Zelanda; c’è una scarsa propensione al rischio e una stigmatizzazione esasperata del fallimento; la definizione completa di un procedimento civile in Italia è di quasi 8 anni (ultima tra i paesi UE) contro una media nei paesi OCSE di 2 anni e 2 mesi. E ancora: il costo per aprire un’impresa in Italia è di 3.783 euro contro i 93 euro della Danimarca; la quota dei giovani in cerca di lavoro è la più alta d’Europa; solo il 5% degli imprenditori italiani ha meno di 40 anni. Eppure, in Europa, tra il 2011 e il 2016, nonostante la crisi e un aumento della disoccupazione, le Piccole e Medie imprese hanno creato quasi 2 milioni di nuovi posti di lavoro.

Riferimento per i Media:
Camera di Commercio di Ferrara
Ufficio Stampa E-mail: stampa@fe.camcom.it Tel: 0532 783802 - 903

« luglio 2020 »
luglio
lumamegivesado
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031

Consultazione atti depositati dagli agenti di riscossione

Questionario

Segnalazione pubblicazioni non conformi

 
Accessibilità

Logo cnipa accessibilità Logo attestante il superamento ai sensi della Legge n.4/2004 della verifica tecnica di accessibilità

  

Privacy      Note Legali

Standard

Powered by Plone ®

Camera di Commercio

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Ferrara

C.F. e Partita Iva 00292740388
Codice IPA D0YUP8
Tel. 0532/783.711
Posta Elettronica Certificata
protocollo@fe.legalmail.camcom.it