Camera di Commercio di Ferrara
Tu sei qui: Portale Urp Sala Stampa Comunicati Stampa 2017 comunicati stampa Comunicato Stampa n. 26 - 7 giugno 2017

Supporto-Specialistico

Infogrammi interattivi della Camera di Commercio di Ferrara

Linea Amica

 
Azioni sul documento

Comunicato Stampa n. 26 - 7 giugno 2017

— archiviato sotto:
ultima modifica 08/06/2017 13:52

L'indagine della Banca d'Italia: “Una riduzione del 10% dell'attività economica a livello locale produce un aumento del 6% dei furti e del 10% per le estorsioni, con effetti più evidenti nelle zone nelle quali la forza lavoro è più giovane o dove c'è una prevalenza di piccole imprese” - FURTI E RAPINE: A RUBA I FONDI ALLE IMPRESE STANZIATI DAL COMUNE DI COPPARO NEL 2016

25 le domande presentate, di cui 20 (55% appartenenti al commercio, 20% ai servizi, 15% all’agricoltura e 10% al manifatturiero) quelle ammesse a finanziamento. Le imprese copparesi hanno "sbancato", dunque, le risorse messe loro a disposizione nel 2016, per il tramite della Camera di commercio, dal Comune di Copparo per l'acquisto di telecamere collegate direttamente con le sale operative delle forze dell'ordine o degli istituti di vigilanza e per l'installazione di impianti antirapina con sistemi di rilevamento satellitare, nel rispetto delle disposizioni del Garante per la protezione dei dati personali in materia di videosorveglianza. In caso di concreta possibilità di rapina, dunque, l'imprenditore potrà attivare, con la semplice pressione di un pulsante, l'invio delle immagini, in tempo reale, alle postazioni delle sale e delle centrali operative, dove si attiverà un allarme sonoro e saranno così visualizzate tutte le informazioni relative all'impresa, per un pronto intervento.

Per Comune, Camera di commercio ed associazioni di categoria ridurre il peso della criminalità significa dare corpo al diritto dei cittadini e delle imprese alla sicurezza intesa come “bene pubblico” e quindi “certezza dei loro diritti”. Le imprese, veri presidi sociali del territorio, sono da sempre in prima linea sulla questione della sicurezza: una vetrina in più è un angolo di strada buio in meno. A queste imprese si richiede di esercitare la loro attività in condizioni di mercato sempre più difficili e, nello stesso tempo, di adempiere a quei doveri sociali che derivano dalla loro natura di esercizio pubblico. È una responsabilità non indifferente che va presa sul serio. Del resto – fa sapere la Banca d'Italia - una riduzione del 10% dell'attività economica a livello locale produce un aumento del 6% dei furti e del 10% per le estorsioni, con effetti più evidenti nelle zone nelle quali la forza lavoro è più giovane o dove c'è una prevalenza di piccole imprese.

E allora, come sottolineato nel corso della conferenza stampa di ieri mattina in Camera di commercio di presentazione della nuova edizione del bando (presenti il presidente della Camera di commercio, Paolo Govoni, il sindaco e l'assessore alle Attività economiche del Comune di Copparo, Nicola Rossi e Paola Bertelli, i vertici delle associazioni di categoria e due delle imprese beneficiarie del contributo dello scorso anno, l’azienda agricola Simone Benetti e GeoSTRUTTURE di Mazzini Paolo), per garantire la sicurezza in un clima di condivisione e tutela serve un’attenzione che non sia solo quella mirata, sulla quale Forze dell’Ordine ed Enti Locali lavorano ogni giorno. La sicurezza deve piuttosto diffondersi attraverso i luoghi della cittadinanza, nel quadro di una politica fondata su solidarietà e legalità, integrazione e partecipazione nel rispetto delle regole. E conta specialmente la voce di quella “società operosa” di imprenditori che per mestiere stanno in mezzo alle persone, spesso vittime dell’illegalità a causa della loro esposizione e tuttavia sempre pronti al loro dovere specialmente se questo riguarda la tutela dei clienti, dei dipendenti, delle loro famiglie.

Da soli, però, non si vince. Ognuno deve fare la propria parte perchè l'unione fa la forza.

Per maggiori informazioni ci si può rivolgere al servizio “Promozione e sviluppo” della Camera di commercio (tel. 0532/783820; e-mail: promozione@fe.camcom.it).


Riferimento per i Media:
Camera di Commercio di Ferrara
Ufficio Stampa E-mail: stampa@fe.camcom.it Tel: 0532 783802 - 903

Accessibilità

Logo cnipa accessibilità Logo attestante il superamento ai sensi della Legge n.4/2004 della verifica tecnica di accessibilità

  

Privacy      Note Legali

Standard

Powered by Plone ®

Camera di Commercio

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Ferrara

C.F. e Partita Iva 00292740388
Codice IPA D0YUP8
Tel. 0532/783.711
Posta Elettronica Certificata
protocollo@fe.legalmail.camcom.it