Camera di Commercio di Ferrara
Tu sei qui: Portale Urp Sala Stampa Comunicati Stampa 2016 comunicati stampa Comunicato Stampa n. 38 - 30 giugno 2016

Infogrammi interattivi della Camera di Commercio di Ferrara

Linea Amica

 
Azioni sul documento

Comunicato Stampa n. 38 - 30 giugno 2016

— archiviato sotto:
ultima modifica 29/06/2016 10:48

Govoni: “Tutto pronto: a giorni l’accreditamento del Ministero della Giustizia” - DALLA CAMERA DI COMMERCIO UN AIUTO CONCRETO A CONSUMATORI E PICCOLI IMPRENDITORI ALLE PRESE CON LA RINEGOZIAZIONE DEI PROPRI DEBITI

 

Rinegoziare i propri debiti è possibile, anche per chi non può accedere alle procedure previste dalla legge fallimentare. Artigiani, commercianti, start up innovative, consumatori e tutti coloro che fino a ieri erano “troppo piccoli” per fallire potranno presto rivolgersi, nel caso si trovino ad avere un eccesso di debiti, per esempio con le banche o con il fisco, alla Camera di commercio di Ferrara e proporre ai creditori, attraverso l’Organismo di composizione della crisi, un accordo di ristrutturazione dei debiti con un piano di rientro che cadenzi secondo le reali possibilità del soggetti, la restituzione almeno di una parte del dovuto.

 35 i professionisti selezionati dalla Camera di commercio - attraverso un’apposita procedura ad evidenza pubblica - da inserire nell'elenco dei Gestori della Crisi dell'Organismo di composizione delle crisi da Sovraindebitamento, che l’Ente di Largo Castello varerà in tempi brevi una volta ottenuta l’iscrizione nel registro del Ministero della Giustizia.

 “Nella nostra provinciaha sottolineato Paolo Govoni, presidente della Camera di commerciocentinaia di piccole imprese e famiglie sono in una condizione di sovra-indebitamento, ossia nell'impossibilità di onorare i debiti contratti, strangolate in una spirale da cui non sembra esserci via di scampo. Pochi, però, sanno che esiste una legge che permette a consumatori e a piccoli imprenditori, a determinate condizioni, di uscire dal tunnel dei debiti. Sotto il controllo di un giudice si restituisce tutto il possibile e si può ricominciare da capo”.

 Chi sono i beneficiari?

  • Potranno beneficiare di una delle tre procedure di composizione delle crisi da sovraindebitamento i debitori della provincia di Ferrara che non possono ricorrere alle procedure concorsuali (in primis al concordato preventivo): piccoli imprenditori, professionisti e consumatori che si trovino in perdurante squilibrio economico tra le obbligazioni prese (pagamenti da effettuare) ed il patrimonio prontamente liquidabile, con impossibilità di far fronte ai propri impegni.

  • Come funziona? Il debitore - grazie ad un Gestore designato dalla Camera di commercio, potrà, sotto il controllo del Tribunale, alternativamente chiedere la liquidazione del patrimonio o formulare una proposta di accordo con i creditori o - se consumatore - proporre un piano di ristrutturazione dei debiti.

  • Quali sono i vantaggi? La possibilità per il debitore di ottenere, mettendo a disposizione il proprio patrimonio, la liberazione di tutti i debiti pregressi, il c.d. “fresh start”, una “ripartenza”, una seconda “chance”.

  • Quando? Non appena il debitore inizia ad accorgersi di non riuscire più a far fronte alle obbligazioni assunte: quando i creditori iniziano ad aggredire giudizialmente il patrimonio è troppo tardi (il patrimonio verrà comunque perso e non si otterrà la liberazione dai debiti neppure con la perdita del patrimonio stesso).

 "Nelle prossime settimane – ha concluso Govoni – la Camera di commercio organizzerà incontri di approfondimento itineranti presso le proprie sedi decentrate di Cento e di Comacchio, al fine di diffondere il più possibile la conoscenza di tale importante opportunità. A tale scopo, il 6 luglio prossimo la Giunta camerale approverà un’apposita convenzione con le associazioni territoriali di categoria per la promozione congiunta delle procedure di sovraindebitamento, oltre che degli altri strumenti di giustizia alternativa (mediazione, conciliazione, arbitrato) gestiti dalla Camera di commercio".

 Per ulteriori informazioni: Servizio Regolazione del mercato - Arbitrato e mediazione conciliazione@fe.camcom.it tel. 0532/783923

 

Riferimento per i Media:
Camera di Commercio di Ferrara
Ufficio Stampa E-mail: stampa@fe.camcom.it Tel: 0532 783802 - 903

Accessibilità

Logo cnipa accessibilità Logo attestante il superamento ai sensi della Legge n.4/2004 della verifica tecnica di accessibilità

  

Privacy      Note Legali

Standard

Powered by Plone ®

Camera di Commercio

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Ferrara

C.F. e Partita Iva 00292740388
Codice IPA D0YUP8
Tel. 0532/783.711
Posta Elettronica Certificata
protocollo@fe.legalmail.camcom.it