Camera di Commercio di Ferrara
Tu sei qui: Portale Urp Sala Stampa

Infogrammi interattivi della Camera di Commercio di Ferrara

Linea Amica

 
Azioni sul documento

Sala Stampa - News

ultima modifica 20/02/2018 09:27

Comunicato Stampa n. 30 - 29 maggio 2018
Il bando, in anteprima, stamattina (30 maggio) in Camera di commercio Sala Conferenze esaurita. Sarà possibile seguire in diretta l’evento nelle altre sale dell’Ente di Largo Castello DALLA REGIONE EMILIA ROMAGNA 15 MILIONI DI EURO A SOSTEGNO DEGLI INVESTIMENTI PRODUTTIVI DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE Fino a 150.000 euro per il miglioramento dei tempi di risposta e di soddisfacimento delle esigenze dei clienti, l’introduzione di tecnologie abilitanti nei processi produttivi e la riduzione degli impatti ambientali
Comunicato Stampa n. 29 -25 maggio 2018
Govoni: “Una preparazione solida e multidisciplinare accresce le capacità dei giovani per svolgere un ruolo da protagonisti nei cambiamenti che abbiamo di fronte” - La cerimonia di consegna del premio ieri (25 maggio) in occasione dell’“Alternanza day” nella sala Conferenze dell’Ente di Largo Castello - ALLE CLASSI VS, IVG e IVH DELL’ISTITUTO TADDIA DI CENTO E ALLA CLASSE VA DEL LICEO DOSSO DOSSI DI FERRARA IL PRIMO PREMIO DELLA CAMERA DI COMMERCIO PER IL MIGLIOR PROGETTO DI ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO - Seconda classificata - categoria Istituti tecnici e professionali - la IVC dell’istituto Bachelet
Comunicato Stampa n. 28 - 23 maggio 2018
Il bando in anteprima mercoledì 30 maggio in Camera di commercio - DALLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA 15 MILIONI DI EURO A SOSTEGNO DEGLI INVESTIMENTI PRODUTTIVI DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE - Fino a 150.000 euro per il miglioramento dei tempi di risposta e di soddisfacimento delle esigenze dei clienti, l’introduzione di tecnologie abilitanti nei processi produttivi e la riduzione degli impatti ambientali
Comunicato Stampa n. 27 - 10 maggio 2018
15 MAGGIO, ORE 14.30. TUTTO PRONTO PER IL CONVEGNO DELLA CAMERA DI COMMERCIO CIBI CON ETICHETTE CHIARE: COME EVITARE LE NUOVE SANZIONI - Il punto su Food Label Check, il progetto per l’autoproduzione e la stampa delle etichette
Comunicato Stampa n. 26 - 4 maggio 2018
AVVISO IMPORTANTE PER LE IMPRESE: ATTENZIONE ALLE COMUNICAZIONI INGANNEVOLI SUL PAGAMENTO DEL DIRITTO ANNUALE - Continuano le richieste di pagamento avanzate da soggetti privati estranei alla Camera di Commercio
Comunicato Stampa n. 25 - 3 maggio 2018
Natalità e mortalità delle imprese ferraresi registrate presso la Camera di commercio - I° trimestre 2018 - AZIENDA-FERRARA: DIMINUISCONO LE CHIUSURE MA IL SALDO RESTA NEGATIVO, -319 imprese nel primo trimestre 2018. Prosegue la crescita delle società di capitale (+61 unità)
Comunicato Stampa n. 24 - 26 aprile 2018
Govoni: “Far crescere la cultura e la buona informazione sulla legalità è un nostro obiettivo irrinunciabile” CAMERA DI COMMERCIO: KIT ANTICORRUZIONE A MISURA DI PMI Tra i motivi che più espongono le imprese al rischio corruzione, la mancanza di fiducia nella capacità delle istituzioni di intervenire efficacemente, il timore di ritorsioni da parte della criminalità organizzata locale, la necessità di identificare i modi per aggirare l'eccessiva burocrazia
Comunicato Stampa n. 23 - 24 aprile 2018
Govoni: “Aprire le porte agli studenti è un esempio concreto di responsabilità sociale, che va sicuramente incoraggiato, ma non deve esser dato per scontato: il supporto della Camera di commercio vuole essere un riconoscimento anche per questo impegno e un sostegno per le spese che le imprese affrontano, ad esempio, per la qualificazione dei tutor aziendali o per lo sviluppo di strumenti per la valutazione dell’apprendimento” CAMERA DI COMMERCIO INCENTIVI ALLE IMPRESE CHE ACCOLGONO STUDENTI Contributi fino a 3mila euro ad azienda. Ammessi percorsi di alternanza realizzati nel corso dell'anno scolastico 2017-2018. Domande fino al 9 novembre di quest’anno
Comunicato Stampa n. 22 - 11 aprile 2018
Govoni: “Strumento prezioso per chi deve fare i conti, ad esempio, con la sistemazione dell’impianto elettrico o idraulico di casa piuttosto che con la costruzione di strutture edili” - BOOM DI CONSULTAZIONI PER IL LISTINO ON-LINE DEI PREZZI DEI MATERIALI E DELLE OPERE EDILI DELLA CAMERA DI COMMERCIO
Comunicato Stampa n. 21 - 6 aprile 2018
Govoni: “Premiare le eccellenze vuol dire soprattutto guardare al futuro, a talenti che hanno aperto nuove strade, continuano a percorrerle e offrono maggiori opportunità all'intera nostra comunità” - LA CAMERA DI COMMERCIO PREMIA LA FEDELTÀ AL LAVORO E AL PROGRESSO ECONOMICO - La cerimonia di consegna sabato 7 aprile presso la sala Congressi di Ferrara Fiere

Più unità locali, più società di capitale, meno imprese individuali nel commercio, in agricoltura e nelle costruzioni. Questo il dato di sintesi della rilevazione sulla natalità e mortalità delle imprese condotta dall’Osservatorio dell’economia della Camera di commercio di Ferrara sulle informazioni del Registro delle imprese. Più nel dettaglio, nel corso del 2017 le nuove imprese sono state 1.827 a fronte di 2.107 cessazioni con un saldo negativo, quindi, di 280 unità. Imprese ferraresi, dunque, che nell’anno appena trascorso hanno raggiunto quota 35.530 unità registrando, in particolare, una diminuzione delle sedi e l’aumento dlle localizzazioni, anche di imprese con sede al di fuori della provincia.

 

Al Governo, alle Regioni, all’Europa, nell’interesse delle imprese e dello sviluppo – ha sottolineato Paolo Govoni, presidente della Camera di commercio – abbiamo chiesto una cosa: eliminare le leggi inutili e raccordare tra loro, in modo chiaro, quelle esistenti. Nel caso nuove leggi si rendessero necessarie, chediamo che la loro adozione avvenga a costo zero per le imprese, così come chiediamo procedure amministrative in tema di attività d’impresa che siano uniformi sul territorio. Sul tema della semplificazione, e della capacità dello Pubblica amministrazione di garantirne ovunque l’applicazione – ha concluso il presidente della Camera di commercio - passa gran parte del futuro dell’Italia”.

I settori. La più ampia riduzione del numero di imprese si registra nel commercio (-138), con un peggioramento rispetto al 2016, seguono agricoltura, costruzioni e manifattura con saldi negativi ma in miglioramento. Segnali positivi provengono dai settori dei servizi, in primo luogo dalle attività finanziarie e assicurative, seguite dell’aggregato del noleggio, delle agenzie di viaggio, dei servizi di supporto alle imprese, dalle attive nella sanità e assistenza sociale (+10,9%) e nell’istruzione (+2,8%), con saldi migliori ai valori rilevati lo scorso anno. Rallentano la prorpia crescita i servizi di alloggio e ristorazione e le attività artistiche, sportive di intrattenimento. In territorio negativo anche l’industria manifatturiera (-38 unità, contro le -51 dell’anno precedente). Registrano una riduzione delle imprese, anche i settori dei trasporto e magazzinaggio, le attività immobiliari e le attività professionali, scientifiche e tecniche.

Le forme giuridiche. Aumentano le società di capitale (177 unità, corrispondenti ad un tasso di crescita del +2,8%), mentre si riducono le imprese individuali (scese di 300 unità pari al -1,4%), accompagnato da una più contenuta riduzione delle società di persone, diiminuite di 141 unità (-0%).

Giovani, donne e immigrati Le imprese giovanili, pur rappresentando più di un quarto del totale delle iscrizioni e appena il 13% delle chiusure complessive, a causa della perdita dei requisiti delle imprese iscritte negli anni precedenti, riducono la loro consistenza, passando dalle 2.870 unità del 2016 alle attuali 2.730 (135 in meno). Il saldo della movimentazione è largamente positivo (+241 unità) e in leggera ripresa rispetto allo scorso anno (221). Per le imprese straniere, la differenza tra aperture e chiusure sempre positiva risulta in rallentamento, segnando un +91 unità, quando nel 2016 il saldo era stato di +129, mentre tra il 2011 e il 2012 l’ordine di grandezza è stato addirittura doppio. Ogni 1.000 imprese registrate, 86 non sono gestite da italiani, quando a livello regionale il rapporto è di 113 e in Italia di 96. Per quanto riguarda l’imprenditoria femminile, l’andamento della movimentazione registra contrazione con un saldo tra aperture e chiusure negativo (-94 unità,), dovuto in questo caso solo ad un incremento nelle cessazioni. Il saldo migliora decisamente al netto del commercio dove è concentrato più di un quarto delle imprese rosa, per il quale si registra un saldo negativo di 118 unità. La quota di imprese femminili in provincia ritorna ai livelli del 2015 con un valore del 22,8%, quota ancora superiore a quanto rilevato in Emilia-Romagna (20,6%) e in Italia (21,9%).

Le unità locali La distribuzione delle 7.486 unità locali, complessivamente in aumento, è rimasta pressoché invariata, con una quota rilevante delle unità con sede in provincia (57%), anche loro in crescita. Tra le localizzazioni di imprese con sede al fi fuori del territorio provinciale, l’incremento relativo maggiore è registrato da quelle con sede all’estero, che si avvicinano a quota quaranta. Diminuiscono solo quelle con sede fuori l’area geografica del Nord Est.

 

ALLEGATO STATISTICO

Tabella 1 - Iscrizioni, cessazioni, saldo e tasso di crescita delle imprese nel periodo 2007-2017
Totale imprese - Valori assoluti, tutti i settori

ANNO

Imprese   registrate

Iscrizioni

Cessazioni (*)

Saldo

Tasso di Crescita (2)

2007

38.773

2.626

2.708

-82

-0,21

 

2008

38.156

2.444

2.602

-158

-0,41

 

2009

37.739

2.280

2.555

-275

-0,72

 

2010

37.749

2.532

2.277

255

0,68

 

2011

37.406

2.218

2.434

-216

-0,57

 

2012

37.267

2.242

2.248

-6

-0,02

 

2013

36.851

2.167

2.472

-305

-0,82

 

2014

36.527

2.002

2.173

-171

-0,46

 

2015

36.394

2.013

2.146

-133

-0,36

 

2016

35.906

1.900

2.224

-324

-0,89

 

2017

35.530

1.827

2.107

-280

-0,78

 

Fonte: Osservatorio dell’economia della Camera di commercio di Ferrara su dati Infocamere

(*) Al netto delle cancellazioni d’ufficio effettuate nel periodo

 

Tabella 2 - Nati-mortalità delle imprese registrate per forma giuridica - Anno 2017
Valori assoluti e percentuali

Forme giuridiche

Iscrizioni

Cessazioni (*)

Saldo

Stock al 31.12.2017

Tasso di crescita 2017

Tasso di crescita 2016

Tasso di crescita 2015

Società di capitale

396

219

177

6.466

2,81%

2,27%

3,13%

Società di persone

143

284

-141

6.710

-2,03%

-1,69%

-1,44%

Imprese individuali

1.250

1.550

-300

21.239

-1,39%

-1,58%

-1,02%

Altre forme

38

54

-16

1.115

-1,41%

-0,88%

0,00%

TOTALE

1.827

2.107

-280

35.530

-0,78%

-0,90%

-0,37%

Fonte: Osservatorio dell’economia della Camera di commercio di Ferrara su dati Infocamere

(*) Al netto delle cancellazioni d’ufficio effettuate nel periodo

 

Tabella 3 - Nati-mortalità delle imprese per regioni - Anno 2017
Valori assoluti e percentuali

Regioni

Iscrizioni

Cessazioni (*)

Saldo

Stock al 31.12.2017

Tasso di crescita
2017            2016

FERRARA

1.827

2.107

-280

35.530

-0,78%

-0,89%

EMILIA ROMAGNA

25.327

25.963

-636

456.929

-0,14%

-0,32%

ITALIA

356.875

311.165

45.710

6.090.481

0,75%

0,68%

Fonte: Osservatorio dell’economia della Camera di Commercio di Ferrara su dati Infocamere

(*) Al netto delle cancellazioni d’ufficio effettuate nel periodo

 

Tabella 4 – Stock e flussi di imprese per tipologia di predominanza nel controllo – Anno 2017

Tipologia di imprese

Imprese registrate al 31.12.2017

Iscrizioni

Cessazioni (*)

Saldo

Peso % sullo stock totale

Tasso di crescita % 2017

Imprese ‘under 35’

2.730

505

264

241

7,7%

8,40%

Imprese estere

3.047

348

257

91

8,6%

3,07%

Imprese femminili

8.118

552

616

-64

22,8%

-0,78%

Totale imprese

35.530

1.827

2.107

-280

100,00%

-0,78%

Fonte: Osservatorio dell’economia della Camera di Commercio di Ferrara su dati Infocamere

(*) Al netto delle cancellazioni d’ufficio effettuate nel periodo

 

Tabella 5 – Imprese per comparto(1) produttivo – Anno 2017
Valori assoluti e saldo annuale dello stock rispetto all’anno precedente

COMPARTI ECONOMICI

Stock al 31.12.2015

Peso % rispetto allo stock totale (1)

Saldo annuale dello stock (*)

Primario

7.889

23,0%

-105

Secondario

7.898

23,0%

-93

Terziario tradizionale

7.418

21,6%

-138

Macro settore dei servizi

 

 

 

- orientati alle attività produttive

2.851

8,3%

-16

- destinati al consumatore finale

4.935

14,4%

8

- servizi misti, a imprese o privati, e sociali o collettivi

3.375

9,8%

28

Fonte: Osservatorio dell’economia della Camera di Commercio di Ferrara su dati Infocamere

(1) sul totale delle imprese classificate

(*) Al netto delle cancellazioni d’ufficio effettuate nel periodo

 

Settore primario (Agricoltura, silvicoltura, caccia e pesca)
Settore secondario (Manifattura; Costruzioni; Estrazioni di minerali da cave e miniere; Fornitura di acqua, reti fognarie, attività di gestione e trattamento rifiuti; Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata)
Settore terziario tradizionale (Commercio al dettaglio e all’ingrosso)
Servizi orientati al settore produttivo (Trasporto e magazzinaggio; Attività professionali, scientifiche e tecniche; Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese)
Servizi destinati al consumatore finale (Servizi di alloggio e ristorazione; Altre attività di servizi, in prevalenza parrucchieri e in misura minore riparatori di computer; Attività artistiche, sportive, di intrattenimento, divertimento);
Servizi misti (alle imprese e/o alle famiglie) e servizi di tipo collettivo (Attività immobiliari; Attività finanziarie e assicurative; Servizi di informazione e comunicazione; Sanità e assistenza sociale; Istruzione).

 

Tabella 6 – Imprese per settori di attività economica – Anno 2017
Graduatorie per dimensione dello stock e del saldo annuale rispetto all’anno precedente

SETTORI

Stock al 31.12.2017

 

SETTORI

Saldo annuale dello stock (*)

Agricoltura, silvicoltura pesca

7.889

 

Attività finanziarie e assicurative

22

Commercio

7.418

 

Noleggio, ag. viaggio, servizi supp. imprese

22

Costruzioni

4.955

 

Sanità e assistenza sociale

22

Attività manifatturiere

2.822

 

Servizi alloggio e ristorazione

9

Servizi alloggio e ristorazione

2.693

 

Attività artistiche, sportive, di intrattenimento

6

Attività immobiliari

1.824

 

Istruzione

4

Altre attività di servizi

1.659

 

Fornitura energia elettrica, gas, vapore

3

Attività professionali, scientifiche e tecniche

973

 

Estrazione di minerali da cave e miniere

0

Trasporto e magazzinaggio

947

 

Servizi di informazione e comunicazione

-2

Noleggio, ag. di viaggio, servizi di supp. imprese

931

 

Fornitura acqua; reti fognarie, gestione rifiuti

-5

Attività finanziarie e assicurative

661

 

Altre attività di servizi

-7

Attività artistiche, sportive, di intrattenimento

583

 

Attività professionali, scientifiche e tecniche

-15

Servizi di informazione e comunicazione

521

 

Attività immobiliari

-18

Sanità e assistenza sociale

223

 

Trasporto e magazzinaggio

-23

Istruzione

146

 

Attività manifatturiere

-38

Fornitura acqua; reti fognarie, gestione rifiuti

64

 

Costruzioni

-53

Fornitura energia elettrica, gas, vapore e aria c.

47

 

Agricoltura, silvicoltura pesca

-105

Estrazione di minerali da cave e miniere

10

 

Commercio

-138

Fonte: Osservatorio dell’economia della Camera di Commercio di Ferrara su dati Infocamere

(*) Al netto delle cancellazioni d’ufficio effettuate nel periodo

 

Tabella 7 –Graduatoria delle divisioni con saldo positivo e negativo - Valori assoluti e variazioni % dello stock rispetto all’anno precedente. Al netto delle cancellazioni d’ufficio effettuate nel periodo

DIVISIONI DI ATTIVITA'

Saldo

var.%

DIVISIONI DI ATTIVITA'

Saldo

var.%

Pesca e acquacoltura

72

5,1%

Coltivazioni agricole, prodotti animali, ...

-176

17,8%

Attività di supporto per le funzioni d'ufficio

17

1,1%

Commercio al dettaglio

-102

11,6%

Servizi finanziari (escluse le assicurazioni ...

12

0,2%

Lavori di costruzione specializzati

-33

10,6%

Riparazione, manutenzione ed installazione

11

0,7%

Commercio all'ingrosso

-23

7,4%

Attività ausiliarie servizi finanziari e assicur..

10

1,8%

Trasporto terrestre e mediante condotte

-22

2,3%

Attività di servizi per edifici e paesaggio

10

1,0%

Costruzione di edifici

-19

3,7%

Servizi di assistenza sociale residenziale

10

0,2%

Attività immobiliari

-18

5,3%

Assistenza sanitaria

9

0,3%

Fabbricazione di prodotti in metallo (

-17

2,1%

Attività sportive, intrattenimento, divertimento

8

1,4%

Commercio ingrosso, dettaglio, riparaz. auto

-13

2,5%

Alloggio

6

0,6%

Riparazione computer, beni uso personale

-9

0,8%

Istruzione

4

0,4%

Fabbr. app. elettriche e app. uso domestico

-8

0,3%

Fabbr, computer, prodotti elettronica e ottici.

3

0,2%

Produz. di software, consulenza informatica

-6

0,2%

Fabbricazione autoveicoli, rimorchi

3

0,1%

Altre industrie manifatturiere

-6

0,4%

Fabbricazione di mobili

3

0,2%

Fabb. altri prodotti lav. di miner. non metal.

-6

0,5%

Fornitura di energia elettrica, gas, vapore.

3

0,1%

Attività creative, artistiche e intrattenimento

-5

0,2%

Attività dei servizi di ristorazione

3

7,3%

Pubblicità e ricerche di mercato

-5

0,5%

Fonte: Osservatorio dell’economia della Camera di Commercio di Ferrara su dati Infocamere

 

Tabella 8 –Le unità locali per tipo di localizzazione

Valori assoluti e variazioni % dello stock rispetto all’anno precedente

 

2017

Var. 2017/16

Var. % 2017/16

U.L. con sede in provincia

4.287

92

2,2%

U.L. con sede in regione

1.177

13

1,1%

U.L. con sede nel Nord Est

775

8

1,0%

U.L. con sede in Italia

1.209

-48

-3,8%

U.L. con sede all’estero

38

4

11,8%

TOTALE

7.486

+69

0,9%

 

Accessibilità

Logo cnipa accessibilità Logo attestante il superamento ai sensi della Legge n.4/2004 della verifica tecnica di accessibilità

  

Privacy      Note Legali

Standard

Powered by Plone ®

Camera di Commercio

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Ferrara

C.F. e Partita Iva 00292740388
Codice IPA D0YUP8
Tel. 0532/783.711
Posta Elettronica Certificata
protocollo@fe.legalmail.camcom.it