Camera di Commercio di Ferrara
Tu sei qui: Portale Internazionalizzazione Documenti per l'Estero Compilazione della richiesta di certificato di origine (foglio rosa)

Infogrammi interattivi della Camera di Commercio di Ferrara

Linea Amica

 
Azioni sul documento

Compilazione della richiesta di certificato di origine (foglio rosa)

ultima modifica 26/10/2017 14:53
2.46666666667

Retro del foglio rosa (modello cartaceo) - Richiesta di rilascio (Cert'O)

 

N.B. Si tratta di una vera e propria dichiarazione sostitutiva di atto notorio (ai sensi dell'art. 47 del DPR 445/2000) perciò:

  • va firmata dal legale rappresentante oppure da un procuratore delegato, iscritto in visura, a rappresentare l'impresa di fronte alla pubblica amministrazione
  • la falsa dichiarazione comporta responsabilità anche penali. In caso di falsa dichiarazione, infatti, la Camera di commercio è tenuta alla denuncia alla Procura della Repubblica, così come previsto dall'Art. 76 del DPR 445/2000, che disciplina le dichiarazioni sostitutive.

In caso l'impresa commercializzi prodotti forniti da terzi, perciò, è consigliabile farsi rilasciare sempre le dichiarazioni di origine dai propri fornitori per accertare che le informazioni da dichiarare corrispondano al vero. Il fornitore, nel dichiarare l'origine dei beni forniti, dovrà anche dichiarare la propria disponibilità a fornire la documentazione probatoria alle autorità che ne facciano richiesta.

La Camera di commercio di Ferrara effettua mensilmente il controllo a campione sul 5 % di tutte le dichiarazioni sostitutive di atto notorio.

Il Paragrafo 1

Quando va compilato:

Va compilato solo per i prodotti interamente ottenuti nell'Unione Europea.

Solitamente è riservato a prodotti primari, il cui processo produttivo è molto semplice perché non si utilizzano diversi fattori produttivi (es. prodotti ortofrutticoli, prodotti della caccia e della pesca, prodotti minerari estratti da cave, miniere, ecc.)

In caso di prodotti industriali, il paragrafo 1 va compilato solo se siete in possesso di tutte le dichiarazioni di origine (italiana o UE) dei fornitori e potete quindi dimostrare che ogni materia prima o componente utilizzato per la fabbricazione del prodotto abbia origine italiana (o UE).

Vedi i criteri per l'attribuzione dell'origine »

Come compilarlo:

Si deve indicare la ragione sociale del produttore (non del fornitore) e la località dove è stata effettuata la produzione.

 

Il Paragrafo 2

Quando va compilato:

Si utilizza per prodotti che hanno sempre origine nell'Unione Europea, ma si tratta di prodotti lavorati in due o più Paesi o prodotti a partire da materiali non originari, che hanno subito nell'Unione Europea l'ultima lavorazione o trasformazione sostanziale (= che ha come risultato un prodotto con composizione e proprietà specifiche che prima di tale lavorazione non possedeva o rappresenta una fase importante del processo di lavorazione).
Viene utilizzato, per lo più, per beni industriali come macchinari o impianti.

Vedi i criteri per l'attribuzione dell'origine »

Come compilarlo:

Si deve indicare la ragione sociale del produttore (non del fornitore) e la località dello stabilimento dove è avvenuta la produzione o fabbricazione dei beni esportati.

 

Il paragrafo 3

Quando va compilato:

Si utilizza per merci estere, importate da Paesi terzi.

Come compilarlo:

Si deve indicare il Paese terzo di origine e la documentazione probatoria dell'origine che si allega:

  • fattura di acquisto e bolletta doganale di importazione oppure
  • certificato di origine del Paese terzo oppure
  • certificato di qualità o sanitario se rilasciato da un'Ente terzo e se vi compare l'origine (es. fitosanitario del Paese estero) oppure
  • per i beni soggetti a stampigliatura o etichettatura, fotografia del cartellino dove compare il "Made in" oppure fotografia del prodotto con impresso il "Made in", unita alla dichiarazione che la fotografia corrisponde ai beni oggetto del certificato
  • fattura di acquisto e copia della bill of lading/airwaybill/CMR dal Paese di origine

 

Casi particolari

E' possibile che, a fronte di un'unica spedizione, la merce sia stata fornita da più di un fornitore o abbia un'origine multipla.
In questo caso, è necessario specificare chiaramente quali prodotti sono stati forniti da quale fornitore.
Per Esempio, se devo spedire mele italiane (prodotte dall'azienda agricola x), pere francesi (prodotte dall'azienda agricola Y) e banane cilene, la richiesta andrà compilata così:

  • nel paragrafo 1:
    la merce è totalmente di origine italiana o francese essendo stata fabbricata o prodotta da: "mele prodotte da Azienda Agricola X, Ferrara; pere prodotte da azienda agricola Y, Bordeax)
  • nel paragrafo 3:
    la merce è di origine estera (Cile - banane)
    come lo prova l'allegata documentazione: certificato fitosanitario cileno (oppure fattura di aquisto n. del e bolletta di importazione, oppure certificato di origine cileno)
Accessibilità

Logo cnipa accessibilità Logo attestante il superamento ai sensi della Legge n.4/2004 della verifica tecnica di accessibilità

  

Privacy      Note Legali

Standard

Powered by Plone ®

Camera di Commercio

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Ferrara

C.F. e Partita Iva 00292740388
Codice IPA D0YUP8
Tel. 0532/783.711
Posta Elettronica Certificata
protocollo@fe.legalmail.camcom.it