Camera di Commercio di Ferrara
Tu sei qui: Portale Internazionalizzazione Documenti per l'Estero Visti su documenti a valere per l'estero
Azioni sul documento

Visti su documenti a valere per l'estero

ultima modifica 24/08/2017 14:29

La Camera di commercio di Ferrara rilascia, su richiesta delle imprese esportatrici, visti su fatture, listini, certificazioni o documenti aziendali, senza entrare nel merito del contenuto, ma semplicemente dichiarando la legittimità o la conformità della firma del soggetto firmatario, in qualità di legale rappresentante dell'impresa. E' inoltre competente a legalizzare, per la validità all'estero,  i documenti già vistati con un visto aggiuntivo di legalizzazione firma (ex UPICA).

Il legale rappresentante o procuratore, regolarmente iscritto al Registro Imprese, dell'impresa richiedente il visto, avrà cura di depositare presso l'ufficio estero la propria firma, utilizzando il modulo deposito specimen firma, accompagnato dalla copia di un documento d'identità valido.

Tipi di visto

 

Visto poteri di firma

(su documenti aziendali)

Visto conformità della firma

(su fatture o listini export)

Visto di deposito atti

(su documenti emessi da organismi ufficiali)

Legalizzazione documenti per l'estero

(su tutti i documenti già vistati)

 

Come richiedere i visti

La richiesta per la vidimazione di tali documenti può essere presentata alla Camera di commercio del luogo in cui l'impresa ha la sede legale o unità locale iscritta al Registro delle Imprese o al REA.

documenti da presentare sono:

  • n copie del documento per le quali viene richiesto il timbro, più una copia, che sarà conservata agli atti dell'ufficio,firmate in originale.

Ogni visto costa € 3,00 di diritti di segreteria, pagabili allo sportello in contanti, Bancomat o Carta di credito (no American Express) oppure mediante pagamento on line, selezionando la causale "documenti e servizi per l'estero".

Da sapere

L'ufficio non appone il visto su:

  • dichiarazioni dell'impresa riguardanti l'origine dei prodotti (preferenziale o non)
  • dichiarazioni discriminatorie, incompatibili con le convenzioni internazionali e con le leggi nazionali
  • lettere di invito in Italia a favore di cittadini di paesi terzi
  • dichiarazioni di libera vendita (di competenza del Ministero della Salute o della Camera di commercio)
  • qualsiasi dichiarazioni che non riguardi espressamente un’esportazione effettuata o da effettuarsi

Non si effettua più la vidimazione per la congruità dei prezzi sulle fatture.

Apostille

I documenti da valere negli Stati aderenti alla Convenzione dell'Aja del 5 ottobre 1961 devono essere sottoposti alla formalità della postilla. L' Apostille prevede un timbro speciale attestante l'autenticità del documento e la qualità legale dell''Autorità rilasciante in luogo della legalizzazione.

Ad esempio, il documento vistato dalla Camera di commercio (senza legalizzazione) potrà essere "apostillato" dalla Prefettura ed essere perfettamente valido nei Paesi aderenti alla Convenzione senza ulteriore visto (consolare o altro).

Competente per il rilascio dell'Apostille è l'Ufficio Legalizzazioni della Prefettura di Ferrara.


 

 

Accessibilità

Logo cnipa accessibilità Logo attestante il superamento ai sensi della Legge n.4/2004 della verifica tecnica di accessibilità

  

Privacy      Note Legali

Standard

Powered by Plone ®

Camera di Commercio

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Ferrara

C.F. e Partita Iva 00292740388
Codice IPA D0YUP8
Tel. 0532/783.711
Posta Elettronica Certificata
protocollo@fe.legalmail.camcom.it