Camera di Commercio di Ferrara
Tu sei qui: Portale Arbitrato, Mediazione e Certificazione contratti di lavoro Composizione delle crisi da sovraindebitamento Composizione delle crisi da sovraindebitamento e per la liquidazione del patrimonio

Infogrammi interattivi della Camera di Commercio di Ferrara

Linea Amica

 
Azioni sul documento

Composizione delle crisi da sovraindebitamento e per la liquidazione del patrimonio

ultima modifica 13/01/2017 13:28
2.15384615385

Organismo composizione crisi

Rinegoziare i propri debiti è possibile, anche per chi non può accedere alle procedure previste dalla legge fallimentare. Consumatori, imprenditori non fallibili, start-up innovative, enti privati non commerciali, soggetti non fallibili (ad esempio associazioni professionali, studi professionali ecc.) potranno rivolgersi, nel caso si trovino ad avere un eccesso di debiti, per esempio con le banche o con il fisco, alla Camera di commercio di Ferrara e proporre ai creditori, attraverso l'Organismo di composizione della crisi, un accordo di ristrutturazione dei debiti con un piano di rientro che cadenzi secondo le reali possibilità dei soggetti, la restituzione almeno di una parte del dovuto.

scarica il Depliant illustrativo del servizio »

Cos'è la composizione della crisi da sovraindebitamento?

Grazie alla recente normativa (l. n. 3/2012 e D.M. 202/2014) i soggetti sovraindebitati che non possono utilizzare le procedure concorsuali, e che quindi sono esposti alle azioni esecutive promosse individualmente dai creditori, possono provare a risolvere la crisi da sovraindebitamento e cercare di ottenere l'esdebitazione.

Il debitore, grazie ad un Gestore designato dall'Organismo di Composizione delle crisi (vedi elenco dei gestori), sotto il controllo del Tribunale, può alternativamente:

a) formulare una proposta di accordo con i creditori;
b) chiedere la liquidazione del patrimonio;
c) proporre - solo se riveste la qualifica di consumatore - un piano di ristrutturazione dei debiti.

Chi sono i beneficiari?

Le procedure sono a beneficio di tutti i soggetti sovraindebitati, ossia che si trovino in perdurante squilibrio economico tra le obbligazioni assunte (pagamenti da effettuare) ed il patrimonio liquidabile, con impossibilità di far fronte ai propri impegni.

Il procedimento si svolge sotto il controllo del Tribunale. Il vantaggio per chi si avvale di queste procedure è l'esdebitazione rispetto a tutti i crediti anteriori alla proposta di accordo del debitore o al piano del consumatore: mettendo a disposizione anche un piccolo patrimonio si può ottenere la liberazione di tutti i debiti pregressi, il c.d. "fresh start", una "ripartenza", una seconda "chance".

Quali requisiti sono richiesti?

1) essere un soggetto che non può beneficiare delle procedure concorsuali (in primis del concordato preventivo);

2) trovarsi in situazione di sovraindebitamento;

3) non aver utilizzato nei precedenti 5 anni uno dei tre procedimenti di cui alla l. n. 3/2012;

4) non aver subito provvedimenti di revoca, risoluzione o annullamento dell'accordo omologato, o di revoca e dichiarazione di cessazione degli effetti dell'omologazione del piano del consumatore;

5) fornire la documentazione che consenta la completa e trasparente ricostruzione della situazione economico-patrimoniale.

Come si avvia la procedura?

Per avviare una delle tre procedure previste occorre presentare istanza (utilizzando l'apposito modulo scaricabile dal sito camerale) corredata dal versamento di € 200,00 oltre iva.

Quanto costa avviare la procedura?

Il compenso dell'Organismo è determinato ai senti degli artt. 14 ss. del D.M. 202/2014 in base alla quantità e alla complessità delle questioni affrontate, al numero dei creditori, all'entità del passivo e dell'attivo realizzato.

il Gestore incaricato dall'Organismo deve fornire, non appena in possesso di tutti i dati forniti dal debitore, un preventivo, approvato dal Responsabile dell'Organismo, del costo del procedimento (Tariffe - all. A al Regolamento).

Accessibilità

Logo cnipa accessibilità Logo attestante il superamento ai sensi della Legge n.4/2004 della verifica tecnica di accessibilità

  

Privacy      Note Legali

Standard

Powered by Plone ®

Camera di Commercio

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Ferrara

C.F. e Partita Iva 00292740388
Codice IPA D0YUP8
Tel. 0532/783.711
Posta Elettronica Certificata
protocollo@fe.legalmail.camcom.it